NEWS

21/01/2021

Lugnano in Teverina, nuove scoperte archeologiche sulla villa di Poggio Gramignano

"Occupava presumibilmente l’intero colle della zona, la Villa di Poggio Gramignano, a Lugnano in Teverina, in provincia di Terni, i cui resti sono stati ritrovati dall’equipe del professore Soren durante gli scavi archeologici dell’Università dell’Arizona e di altri istituti universitari statunitensi. Questo è quanto sta emergendo dagli ulteriori studi sull’area archeologica condotti dagli esperti per ricostruire la storia dell’area e dei ritrovamenti emersi. A suffragare la tesi delle dimensioni della villa, riferisce il Comune di Lugnano in Teverina, ci sono i recenti studi dell’archeologo Roberto Montagnetti, uno dei responsabili del cantiere di scavo. Grazie alle nuove tecnologie si è scoperto infatti che la villa avrebbe occupato l’intero colle. Prove concrete sarebbero emerse dalla visione delle tracce rilevate grazie alle foto aeree scattate da droni e dall’utilizzo del georadar che ha permesso la mappatura delle strutture murarie nel sottosuolo ancora sommerso. [...]"

Da: https://corrieredellumbria.corr.it/news/umbria/25950907/terni-lugnano-teverina-archeologia-poggio-gramignano-nuove-scoperte-archeologiche-cimitero-bambini.html

area-naturale-e-archeologica-di-lugnano_

© Paolo Renzi